Página 1 dos resultados de 72 itens digitais encontrados em 0.001 segundos

LE AMMINISTRAZIONI TRANSITORIE DELLE NAZIONI UNITE E LE VIOLAZIONI DEI DIRITTI UMANI

DE GASPERIS, FRANCESCA
Fonte: La Sapienza Universidade de Roma Publicador: La Sapienza Universidade de Roma
Tipo: Tese de Doutorado
IT
Relevância na Pesquisa
56.29%
LE AMMINISTRAZIONI TRANSITORIE DELLE NAZIONI UNITE - IN PARTICOLARE IN KOSOVO E TIMOR EST - E LA RESPONSABILITà DELLE STESSE PER LE VIOLAZIONI DEI DIRITTI UMANI COMMESSE DAGLI AGENTI INTERNAZIONALI NEI TERRITORI AMMINISTRATI

ALLE ORIGINI DEL POTERE COSTITUENTE. GENESI DI UN CONCETTO GIURIDICO

RICCI, MAURIZIO
Fonte: La Sapienza Universidade de Roma Publicador: La Sapienza Universidade de Roma
Tipo: Tese de Doutorado
IT
Relevância na Pesquisa
56.85%
L’oggetto di questa ricerca è lo studio delle origini del potere costituente nell’esperienza costituzionale e rivoluzionaria dell’Inghilterra del XVII secolo. La costituzione inglese non è classificabile seguendo i dogmi della scienza giuridica continentale se non a prezzo di una distorsione del suo significato. Parimenti, l’atteggiamento della scienza giuridica anglosassone ha manifestato sempre un sentimento di gelosia e una volontà di preservazione della propria particolarità insulare, se non nel caso di una speculare volontà di importazione dei principi del formalismo manifestata da una parte comunque minoritaria della dottrina. Allo stesso tempo è opinione comune che il Seicento inglese abbia rappresentato la prima fondamentale stagione della modernizzazione politica e costituzionale. Il caso inglese, nel quale il declino delle antiche forme del diritto si traduce immediatamente in un nuovo costituzionalismo, ovvero nel quale l’affermazione del processo di razionalizzazione nelle sue peculiarità insulari determina immediatamente il mutamento costituzionale ma allo stesso tempo esclude ogni possibilità di una formalizzazione di quest’ultimo, può indicare la via per una ricostruzione genealogica del concetto di potere costituente. I tre elementi che caratterizzano il concetto di potere costituente nella scienza giuridica moderna (individuo...

La tutela penale della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro

LEI, MASSIMILIANO
Fonte: La Sapienza Universidade de Roma Publicador: La Sapienza Universidade de Roma
Tipo: Tese de Doutorado
IT
Relevância na Pesquisa
66.38%
Nella prima parte del lavoro sono state esaminate le figure soggettive su cui grava il c.d. obbligo prevenzionistico. Si è ritenuto opportuno premettere talune considerazioni in tema di reato proprio sul rilievo che, in determinati settori, ivi compreso quello oggetto di analisi, l’identificazione della lesione penalmente rilevante si interseca con vincoli funzionali riferibili a specifiche categorie soggettive e con esigenze, altrettanto funzionali, di salvaguardia di interessi particolari. Nel secondo capitolo è stato affrontato il tema del trasferimento di funzioni che ha trovato formale riconoscimento nell’art. 16 D.lgs n. 81/08. Sono stati quindi esaminati gli illeciti penali (codicistici ed extra-codicistici) nell’ambito c.d. antinfortunistico. Da ultimo, si è passato alla trattazione, per gli aspetti d’interesse, della disciplina sulla responsabilità da reato degli enti.

FUNZIONI E RESPONSABILITA’ DEI SOGGETTI GARANTI DELL’OBBLIGO DI SICUREZZA NEL TESTO UNICO N. 81 DEL 2008.

VELTRI, ALESSANDRO
Fonte: La Sapienza Universidade de Roma Publicador: La Sapienza Universidade de Roma
Tipo: Tese de Doutorado
Relevância na Pesquisa
56.77%

Categorie giuridiche e ordine politico in Hobbes

PEREA ROJAS, CAMILA
Fonte: La Sapienza Universidade de Roma Publicador: La Sapienza Universidade de Roma
Tipo: Tese de Doutorado
IT
Relevância na Pesquisa
66.97%

Le fonti scolastiche del De iure belli ac pacis

Pezzarossa, Marco
Fonte: La Sapienza Universidade de Roma Publicador: La Sapienza Universidade de Roma
Tipo: Tese de Doutorado
IT
Relevância na Pesquisa
56.65%
Il presente lavoro di tesi consiste nell’analisi testuale del De iure belli ac pacis alla ricerca delle citazioni che Grozio ha fatto delle opere e dei passi degli autori appartenenti alla corrente della cosiddetta Seconda Scolastica, la quale a buon diritto fornisce la tipologia più ampia e significativa di fonti tra quelle moderne. La finalità della tesi è di attestare il considerevole peso esercitato da questi autori sul pensiero del filosofo di Delft nella fondazione del diritto naturale, attraverso un raffronto diretto tra le parole di Grozio e quelle della fonte citata. La Seconda Scolastica ricopre un ruolo chiave perché è proprio nel misurarsi con essa che Grozio coniuga la sua attitudine all’erudizione con la sua vocazione di teologo e di teorico del giusnaturalismo, volto a individuare i criteri di un’equità naturale non solo in tutte le questioni che riguardano la guerra (le sue cause giuste e ingiuste, la liceità di ciò che vi è permesso, il diritto di preda, il diritto sui prigionieri, il limitato diritto di devastazione, la tregua, la parola data tra nemici, etc.), ma anche nei temi che esulano da essa (i beni comuni degli uomini, l’acquisizione della proprietà per diritto delle Genti, la sovranità e la sua alienazione...

La regolazione delle agenzie di rating e il funzionamento dei mercati finanziari: dall'over-reliance al downgrade dei loro giudizi

SCARITO, SABRINA
Fonte: La Sapienza Universidade de Roma Publicador: La Sapienza Universidade de Roma
Tipo: Tese de Doutorado
IT
Relevância na Pesquisa
56.65%
La recente crisi economico-finanziaria ha indiscutibilmente evidenziato scricchiolii e cedimenti di un sistema diffusamente riconosciuto come dotato di idoneità statica. La struttura finanziaria globale, seppur imponente, ha mostrato numerose fenditure sintetizzabili in fallimenti macroeconomici, del mercato, della regolamentazione, della supervisione e della gestione delle crisi. In questo articolato contesto, le agenzie di rating hanno contribuito a minare la credibilità del sistema e a indebolire la fiducia degli investitori reali o potenziali in totale contrasto con il ruolo di information intermediary a esse conferito. La ricerca individua le problematiche insite nell’attività delle credit rating agencies e analizza l’evoluzione della regolazione del settore, prima e dopo l’ultima crisi economico-finanziaria, con l’obiettivo di verificare se le correzioni introdotte nel regime regolatorio costituiscono – o meno – una risposta efficace ed efficiente per superare le persistenti “nebulosità” e criticità riscontrabili nel settore del rating e per impedire il riaffiorare di distorsioni prodotte anche dai “giudizi” sulla struttura finanziaria globale. L’esame delle disposizioni statunitensi ed europee mostra l’introduzione...

Il diritto dell'uomo a manifestare liberamente il proprio pensiero e il diritto di informazione. Aspetti filosofici e prospettive giuridiche

Gallozzi, Tatiana
Fonte: La Sapienza Universidade de Roma Publicador: La Sapienza Universidade de Roma
Tipo: Tese de Doutorado
IT
Relevância na Pesquisa
66.41%

RAPPRESENTANZA E RAPPORTO DI FIDUCIA NELLA DECISIONE DI BILANCIO

CECCONI, LINDA
Fonte: La Sapienza Universidade de Roma Publicador: La Sapienza Universidade de Roma
Tipo: Tese de Doutorado
IT
Relevância na Pesquisa
66.41%
Scopo del lavoro è quello di effettuare un’analisi critica della complessa interazione tra principi costituzionali e norme positive, nazionali e comunitarie, che disciplinano la materia della finanza pubblica, con una particolare attenzione all’inveramento delle regole nella prassi applicativa sottostante la determinazione della decisione di bilancio e della politica economica nazionale. La ricerca fornisce inoltre una ricostruzione delle influenze che le dinamiche esogene, andamento macroeconomico e orientamenti comunitari, ed endogene, forma di governo e sensibilità di natura prettamente politica, esercitano sulla architettura normativa, modificando la qualità e la natura dei documenti di bilancio, il senso e la funzione della decisione di finanza pubblica e, in ultimo, il rapporto fra gli organi istituzionali preposti alla loro definizione, Governo e Parlamento in primis, ma anche enti locali e, indirettamente, istituzioni comunitarie. Il metodo scelto è quello di esaminare preliminarmente i concetti essenziali riguardanti la disciplina della finanza pubblica, individuandone, a livello normativo e con una attenzione all’evoluzione storica, le fonti, i soggetti e le procedure, e successivamente di approfondirne i nodi problematici. A tale fine...

I poteri sanzionatori nella rete di autorità garanti della concorrenza; Profili problematici dell'esercizio decentrato della funzione amministrativa comunitaria

CALISTI, DANIELE
Fonte: La Sapienza Universidade de Roma Publicador: La Sapienza Universidade de Roma
Tipo: Tese de Doutorado
IT
Relevância na Pesquisa
56.77%
The thesis discusses problematic aspects of coordinated administration in the enforcement of the EU Competition Rules

La soggezione del Giudice alla sola legge e i suoi risvolti nel giudizio amministrativo

TRIPODI, ANTONIO
Fonte: La Sapienza Universidade de Roma Publicador: La Sapienza Universidade de Roma
Tipo: Tese de Doutorado
IT
Relevância na Pesquisa
67.07%
L'oggetto principale della Tesi consiste in un'analisi del principio di stretta legalità nella giurisdizione e la sua applicazione nel giudizio amministrativo. La primissima parte del lavoro è stata pertanto dedicata ad una breve analisi del concetto di giurisdizione nel corso dei secoli: ad esso, infatti, si sono ricollegati nel tempo distinti ordini di poteri, molto diversi tra loro. Si è arrivati così ad affermare che il principio di stretta legalità nella giurisdizione ha trovato i presupposti necessari alla propria genesi nella teorizzazione della separazione dei poteri e in quella dello Stato costituzionale di diritto: in passato, infatti, la concentrazione dei poteri in poche figure finiva per confondere l'opera giurisdizionale con quella legislativa, sicché la decisione di una controversia non era applicazione di una regola ma, troppo spesso, creazione di essa mediante una valutazione ispirata a principi di equità: ciò determinava che l’esercizio del potere prescindeva dai diritti e dagli interessi dei soggetti facenti parte dei vari ordinamenti. Il principio di stretta legalità, insomma, era logicamente impensabile in assenza, prima di tutto, dei suddetti due presupposti, i quali non hanno fatto nient’altro che gettare le basi per l’affermazione del principio democratico: legalità e democrazia furono le parole chiave che determinarono la fine degli Stati assoluti in favore di una concezione di Stato in senso moderno...

Consuetudini Barbariche. Un itinerario nel primordialismo giuridico europeo moderno

CIASCA, ANDREA
Fonte: La Sapienza Universidade de Roma Publicador: La Sapienza Universidade de Roma
Tipo: Tese de Doutorado
IT
Relevância na Pesquisa
56.5%
Il mio lavoro si è concentrato sulla fortuna delle antichità giuridiche e costituzionali germaniche nell’Europa moderna. Seguendo le evoluzioni del pensiero politico e giuridico francese, inglese e tedesco in un periodo compreso fra il XV ed il XIX secolo, ho indagato le condizioni, i motivi portanti e i principali sviluppi del revival delle consuetudini barbariche descritte nella 'Germania' di Tacito, nella sua continua oscillazione fra motivi politici e motivi scientifici. Da un lato, infatti, s’è trattato di indagare una ‘fortuna politica’. In questo senso, la mia tesi configura un lungo itinerario nel ‘primordialismo giuridico’ europeo moderno, inteso come movimento di idealizzazione d’un universo etnogiuridico concepito come originario ed incorrotto – quello dei nostri selvaggi europei –, usato come metro di misura per giudicare le involuzioni della società moderna e per stimolare progetti di lotta e rielaborazione identitaria. Tuttavia le esplosioni primordialiste dell’Europa moderna tradiscono tutte una indubitabile radice ‘scientifica’, che va identificata nella nascita e nello sviluppo degli studi storico-giuridici europei moderni, dal Rinascimento al XIX secolo. Anche la propaganda primordialista più involuta e contorta non si spiega se non s’è prima spiegata la forza d’attrazione che...

Il bene comune tra scienza e senso comune. Linguaggi, concezioni ed esperienze

BELOTTI, FRANCESCA
Fonte: La Sapienza Universidade de Roma Publicador: La Sapienza Universidade de Roma
Tipo: Tese de Doutorado
IT
Relevância na Pesquisa
66.98%
Il lavoro di tesi dottorale consiste in un'indagine teorica ed empirica volta ad offrire una definizione di "bene comune" che integri i costrutti teorici delle discipline che studiano la nozione da un punto di vista specialistico (Diritto, Economia, Scienze sociali e politiche) con le concezioni di senzo comune elaborate dagli attori sociali (cittadini romani) in occasione del referendum per l'"Acqua Bene Comune", tenutosi in Italia nel giugno del 2011. L'obiettivo principale cui questo lavoro mira è controllare empiricamente se e in che misura la partecipazione al referendum fosse associata ad un'idea di "bene comune", e se e quali aspetti della definizione tecnico-scientifica (elaborata a segueti di un'attenta ricognizione teorica sulla letteratura giuridica, economica, sociologica e politologica) fossero presenti nelle concezioni di senso comune rilevate.

IL RUOLO E L'EVOLUZIONE DELLE GIURISDIZIONI AMMINISTRATIVE INTERNAZIONALI

OLITA, LUIGI EUGENIO
Fonte: La Sapienza Universidade de Roma Publicador: La Sapienza Universidade de Roma
Tipo: Tese de Doutorado
IT
Relevância na Pesquisa
56.77%
The analysis of the Statutes, procedures and functions of the principal existing international administrative tribunals is aimed to propose a reconstruction of the comprehensive judicial protection granted to international officials in staff disputes with organizations in the context of contemporary international legal order, evaluating the adequacy of staff disputes resolutions systems to human rights’ standards and the effectiveness of the rule of law in the internal activity of international organizations. The work explores the reasons underlying the institution of administrative tribunals in international organizations from the dominant opinion of jurisdictional immunity and protection of independence of international organisations to the current trend, expressed in internal and international case-law, which recognizes judicial immunity of international organizations before national courts only in the case of the previous setting of judicial bodies with adequate procedural standards, also trying to explain the phenomenon of the so called proliferation of administrative tribunals. A detailed analysis is dedicated to the International Labour Organization Administrative Tribunal (ILOAT), court whose jurisdiction to solve staff disputes is recognized by the majority of existing international organization and which is still considered the exemplary international administrative jurisdiction. The exam is specially focused to his jurisdiction ratione personae and ratione materiae and to the possible submission of a request of advisory proceedings before the International Court of Justice...

Il diritto di asilo nell'area euro-mediterranea: tra sovranità territoriale e diritti umani; Le droit d'asile dans la région euro-méditerranéenne: entre souveraineté territoriale et droits de l'homme

NICOLOSI, SALVATORE
Fonte: La Sapienza Universidade de Roma Publicador: La Sapienza Universidade de Roma
Tipo: Tese de Doutorado
IT
Relevância na Pesquisa
56.77%
The evolution of the international community currently seems to alternate progressive impulses towards greater protection of human rights and sudden fallout in the traditional concept of territorial sovereignty. In a stage characterized by an increasingly restrictive admission of foreign nationals within the borders of the State and collective expulsions, what is the scope of the secular institution of asylum? Whether, on the one hand, the right of asylum is one of the state powers to freely adjust the entry and stay of aliens on its territory, considered as a corollary of territorial sovereignty, from the viewpoint of the individual it would constitute a means of further guarantee for fundamental rights. From this dilemma between state interest and human rights the present study will move to trace a possible balance between the protection of national security and the protection of human rights in one of the regions most affected by international migrations, like the euro-Mediterranean region. For these reasons, the hypothesis in this dissertation is the existence of a right of individuals to be granted asylum under International Human Rights and Refugee Law. The premise for this research is necessarily the assertion that individuals may be...

L'ESENZIONE DALL'IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI (I.C.I.) APPARTENENTI AD ENTI ECCLESIASTICI DESTINATI AD ATTIVITÀ DI RELIGIONE E DI CULTO SEPPUR SVOLTE IN FORMA COMMERCIALE

GINESTRA, MARIO
Fonte: La Sapienza Universidade de Roma Publicador: La Sapienza Universidade de Roma
Tipo: Tese de Doutorado
IT
Relevância na Pesquisa
56.77%
Tesi dottorale in materia di diritto canonico ed ecclesiastico con riferimento agli aspetti fiscali e tributari degli enti ecclesiastici.

Nullità ed inutilità con particolare riferimento alla 'stipulatio'

DI LEO, LEONARDO
Fonte: La Sapienza Universidade de Roma Publicador: La Sapienza Universidade de Roma
Tipo: Tese de Doutorado
IT
Relevância na Pesquisa
66.41%
1. LO SPUNTO DELL’INDAGINE. L’indagine su “Nullità ed inutilità, con particolare riferimento alla stipulatio” trae spunto da una rilettura della tesi di laurea “Sul principio alteri stipulari nemo potest”. In quell’occasione il tema era lo sviluppo storico di questo principio, formulato ed illustrato da Ulpiano in D.45.1.38.17-23 (Ulpianus libro quadragesimo nono ad Sabinum), con discussione sulle origini e trattazione delle vicende principali nel corso del tempo fino al suo definitivo superamento all’alba del xx secolo con l’emanazione del ‘BGB’. In quest’ambito, tra i molteplici profili meritevoli di approfondimento l’attenzione è stata attratta, in particolare, dalla qualificazione della ‘stipulatio alteri’ vietata, da un lato come ‘inutilis’ in Gaio III 103, dall’altro come ‘nulla’ in D.12.1.9.4 (Ulpianus libro vicensimo sexto ad edictum). Tale duplice connotazione invalidante, per così dire in contrappunto sul medesimo oggetto, ha indotto ad approfondire la tematica dell’invalidità negoziale nel diritto romano, con particolare riguardo alle due categorie della nullità e dell’inutilità. Le due figure, o meglio i rispettivi predicati presenti nella ricca casistica offerta dalle fonti appaiono spesso compresenti e variamente combinati nei testi. Proprio per questo la loro esatta definizione è stata vivacemente discussa dalla letteratura romanistica...

Profili di regolazione e di rilevanza antitrust del trasporto ferroviario passeggeri

IENCA, FRANCESCA
Fonte: La Sapienza Universidade de Roma Publicador: La Sapienza Universidade de Roma
Tipo: Tese de Doutorado
IT
Relevância na Pesquisa
66.9%
Nel corso degli ultimi venti anni, il settore ferroviario è stato interessato, su scala europea, da processi di ristrutturazione particolarmente incisivi, orientati alla progressiva liberalizzazione dei servizi di trasporto ferroviario. L’esigenza della creazione di un mercato unico europeo del trasporto ferroviario, improntato ai principi del libero mercato, ha condotto alla elaborazione di una cornice normativa articolata e tendenzialmente completa, che ha fornito agli Stati membri i principali strumenti per la ridefinizione della nomenclatura dei settori nazionali, a partire dall’abolizione degli assetti monopolistici sino a quel momento conosciuti. In tale contesto, si colloca l’esperienza italiana, che dall’ordinamento comunitario ha tratto i principi e le linee guida per la predisposizione delle regole che presiedono ai meccanismi di apertura del mercato nazionale del trasporto passeggeri. Il presente lavoro si propone, muovendo dall’analisi del progetto di riforma europeo, di analizzare il settore del trasporto ferroviario, con particolare riguardo al trasporto dei passeggeri, all’esito del processo di liberalizzazione nazionale, valutandone in particolare i profili regolatori e le criticità antitrust, nel tentativo di formulare...

L'ORDINAMENTO SPECIALE DI ROMA CAPITALE; PROBLEMI INTERPRETATIVI, ASPETTI PROBLEMATICI E SOLUZIONI GIURIDICHE DELLA LEGGE 42/2009 ALLA LUCE DEI SUOI PRECEDENTI STORICI

FABRIZZI, FEDERICA
Fonte: La Sapienza Universidade de Roma Publicador: La Sapienza Universidade de Roma
Tipo: Tese de Doutorado
IT
Relevância na Pesquisa
66.41%

La dimensione costituzionale della dignità umana. Da concetto filosofico a elemento normativo di diritto positivo

SERENO, GIULIANO
Fonte: La Sapienza Universidade de Roma Publicador: La Sapienza Universidade de Roma
Tipo: Tese de Doutorado
IT
Relevância na Pesquisa
66.41%
Lo studio analizza il concetto di dignità umana in un'ottica multidisciplinare, analizzandone sia l'evoluzione come nozione filosofica sia le implicazioni giuridiche. Da quest'ultimo punto di vista, particolare attenzione è dedicata al suo inquadramento nel diritto costituzionale italiano e nella giurisprudenza della Corte di Giustizia dell'Unione europea e della Corte europea dei diritti dell'uomo. Lo studio mira ad evidenziare la polisemia dell'espressione "dignità umana" e le difficoltà derivanti dal suo utilizzo come elemento normativo di diritto positivo. In particolare, la ricerca sottolinea l'impossibilità di considerare la dignità un principio giuridico unitario, dovendo invece preferirsi una sua ricostruzione analitica, che tenga conto dei diversi contesti in cui è richiamata.